Barga Medieval Town Città Slow Borgo Lucca Garfagnana Apuan Alps
since 05.04.2020 18:27
N/A
[  INFOS CONTACS RESERVATIONS ]

  Suggestion 251258         visits 1868

  • Barga Garfagnana borgo town village Lucca Tuscany Toscana Italia.jpg
  • Panorama Barga medioeval town in Garfagnana village Lucca Tuscany Toscana Italia.jpg
  • Barga Garfagnana borgo town village Lucca Tuscany Toscana Italia.jpg
  • Duomo di San Cristoforo a Barga church Garfagnana borgo town village Lucca Tuscany Toscana
  • Vista Colle di Caprona Castelvecchio Pascoli 55051 Barga (LU) Castelvecchio di Barga Lucca
  • Esterno Colle di Caprona Castelvecchio Pascoli 55051 Barga (LU) Castelvecchio di Barga
  • Colle di Caprona Castelvecchio Pascoli 55051 Barga (LU) Castelvecchio di Barga Lucca poeta
  • interior Colle di Caprona Castelvecchio Pascoli 55051 Barga (LU) Castelvecchio di Barga
  • Giovanni Pascoli poeta italiano italian poet Italy Castelvecchio di Barga Lucca.jpg
  • poeta italiano Giovanni Pascoli italian poet Italy Castelvecchio di Barga Lucca.jpg
  • Verrucole Apuan Alps Park Garfagnana borgo town village Lucca Tuscany Toscana Italia.jpg
  • Monte Forato Parco Regionale delle Alpi Apuane Apuan Alps Natural Park Tuscany Toscana.jpg
  • Marmo Parco Regionale delle Alpi Apuane Apuan Alps Natural Park Tuscany Toscana.jpg

 Video

Barga is a must-see if you are going to explore northern Tuscany. This medieval town is a true hidden gem due to its location in the Tuscan-Apennine hills at 410 metres above sea level, dominated by the Pania della Croce, a mountain in the Apuan Alps.

Barga è la località più importante e conosciuta della Garfagnana, l’area situata a nord della Toscana famosa per il suo paesaggio dalle mille sfaccettature, destinazione perfetta per tutti gli amanti delle attività all’aria aperta.
Se state progammando una vacanza in Garfagnana, Barga è uno di quei luoghi che non si possono tralasciare o rimandare ad un ipotetico domani.
Inserita nella lista dei Borghi più Belli d’Italia ed insignita dei riconoscimenti di Città Slow e della Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, Barga è ufficialmente riconosciuta come una delle città dalla migliore accoglienza e dai migliori servizi turistici offerti, oltre che luogo dall’importante eredità culturale, storica ed artistica.
Se siete appassionati di cultura locale, l’architettura - religiosa e non - di Barga offre spunti davvero interessanti, ma i due edifici che più vi consiglio sono la Casa Pascoli ed il Teatro dei Differenti, entrambi legati ad uno dei personaggi più importanti della letteratura italiana di sempre: Giovanni Pascoli.

Barga
borgo di origine medievale, circondato dalle mura a tratti ancora integre, è caratterizzato da un dedalo di vicoli delimitati da antichi palazzi rinascimentali risalendo i quali si giunge al Duomo.
Risale al secolo XI ed è il simbolo dell’architettura romanica della Valle del Serchio.
Notevoli le sue architetture interne, le acquasantiere, la fonte battesimale e il pulpito, così come lo splendido panorama sulle Alpi Apuane e il caratteristico Monte Forato, da qui ben visibile.
Storica città medievale arroccata intorno alla bella e antica cattedrale.

Cosa vedere a Barga
Porta Reale
Conservatorio di Santa Elisabetta
Duomo
Palazzo Pretorio
Museo Civico del Territorio di Barga
Palazzo Comunale
Loggia del Mercato
Teatro dell’Accademia dei Differenti
Chiesa di San Francesco
Pieve di Santa Maria a Loppia
Casa di Giovanni Pascoli
Se arrivate in macchina vi conviene parcheggiare in piazzale del Fosso, dove si trova il monumento ad Antonio Mordini; percorrendo le mura lungo il piazzale si raggiunge una delle tre porte che si aprivano nelle mura della città: la Porta Reale (o Porta Mancianella).
Della altre due porte se ne conserva solo una, Porta Macchiaia, in quanto la terza, Porta di Borgo, fu demolita nel 1833.
Superata la porta prendiamo via del Pretorio ed iniziamo a scoprire i tesori custoditi nel centro storico di Barga.
Lungo questa via tortuosa, vi è il conservatorio di Santa Elisabetta, nato nel 1456 come convento di clausura e diventato conservatorio nel 1788; al fianco del conservatorio troviamo anche la chiesa di Santa Elisabetta che all’interno conserva una grande maiolica robbiana ed un crocifisso ligneo del XIV secolo.

Il Duomo: costruito a più riprese dal sec. XI al XVI in chiari blocchi di alberese è uno dei migliori esempi di romanico presenti in Toscana. È stato costruito sull'antica chiesa del mille di cui rimangono due bellissime acquasantiere e il frammento di un affresco. Dietro l'altare maggiore si trova la statua lignea di San Cristoforo, patrono di Barga.
Chiesa del Santissimo Crocifisso di Barga
La Chiesa del Santissimo Crocifisso: è la chiesa più antica dopo il Duomo. La facciata, tardo cinquecentesca, ha ai lati del portale due statue di marmo. L'interno della Chiesa è ricco di decorazioni in stucco e oro e conserva un bellissimo coro ligneo della metà del Seicento.
Loggia Mercanti: voluta da Cosimo I Medici per il Mercato di Barga e Palazzo Pancrazi, oggi sede del comune. Sono due ottimi esempi di stile fiorentino del cinquecento.
Porta Macchiaia: così chiamata perchè apre alle grandi macchie e ai boschi dell'Appennino.
La Chiesa della S.S. Annunziata: di stile barocco costruita nel 1595, è a croce latina con vasta navata longitudinale e finte colonne appoggiate alle pareti.
Conservatorio di S. Elisabetta: antico monastero delle Clarisse (sec. XV), che custodisce una bellissima pala d'altare della scuola dei Della Robbia (sec. XV-XVI) e un Crocifisso quattrocentesco.
Caffè Capretz Barga - Caffè storico di Barga
Caffè Capretz: ospitato nella Loggia del Mercato in Piazza Salvi, il Caffè Capretz, aperto nel 1870, era il ritrovo dell'aristocrazia cittadina. Frequentato anche da Giovanni Pascoli, sulla terrazza del Caffè Capretz, con una splendida veduta panoramica, si trova la più bella delle epigrafi dettata dal Poeta.
Il Teatro dei Differenti: costruito nel 1795 su uno precedente del 1689, dall'Accademia dei Differenti, promossa e sostenuta dai Medici.

POETA GIOVANNI PASCOLI - CASA MUSEO A BARGA
Castelvecchio di Barga fu il luogo eletto dal poeta Giovanni Pascoli in cerca di una dimora che garantisse quiete e riposo alla sua ispirazione poetica e alla sua attività letteraria.
Vi si trasferì nell'ottobre del 1895, con la sorella Maria e il cane Gulì, prendendo in affitto la villa di campagna dei Cardosi-Carrara, che poi acquistò nel 1902.

In questo spicchio di Toscana tra l’Appennino tosco-emiliano e le appuntite Alpi Apuane, Pascoli visse con la sorella Maria dal 1895 al 1912, anno della sua morte.
Qui, nel silenzio e nella pace del nuovo nido, si dedicò alla poesia e agli studi di letteratura classica (sono famose, e tuttora visibili le tre scrivanie per lavorare nelle tre lingue, italiano latino e greco).
Qui compose alcune delle sue poesie più note, come la raccolta dei Canti di Castelvecchio, fitta di richiami autobiografici.
Nei versi si ritrovano questi paesaggi placidi, i torrenti e i paesini che brulicano di vita.
Barga, borgo dalla storia antica circondato dai boschi e dal loro profumo intenso, è il cuore di questo itinerario paesaggistico–culturale, dominata da due immagini chiave.
La prima è la sagoma inconfondibile della poderosa cima della Pania della Croce, che sfiora i 2.000 metri.

La Casa di Giovanni Pascoli che è stata dichiarata monumento nazionale e oggi è una Casa Museo aperta alle visite, si sviluppa su tre piani, circondato da un orto, da un giardino e da una cappella restaurata dal Pascoli, dove Maria riposa accanto al fratello.

La villa di campagna dei Cardosi-Carrara è la sistemazione che Giovanni Pascoli scelse come residenza nel 1985.
Il Poeta venne nella Valle del Serchio pago di aver trovato “una bicocca con attorno un po’ d’orto e di selva” in una vallata suggestiva, ricca di voci, di colori e di luci, portò con sé la sorella Maria ed il cane Gulì.
Della casa gli piacque il giardino rustico, la Chiusa, e quella visione di monti e di colli che corona i paesi; da una parte le Apuane, aspre e azzurre, dall’altra i boschi dell’Appennino, in alto Barga: una manciata di tetti rossi affogati nel verde e protetti dalla torre che scandisce il fluire del tempo. Dalle bifore dell’altana l’occhio abbraccia la dolcezza di un paesaggio agreste.
Qui il poeta, finalmente sereno di aver raggiunto la”valle del bello e del buono”, mise a dimora l’erba cedrina che portava sempre con sé, era il profumo della Romagna, il simbolo della continuità fra Castelvecchio e San Mauro, fra la serenità della maturità e l’esperienza di dolore degli anni della giovinezza.
A Castelvecchio il Poeta trascorse gli anni più tranquilli della sua esistenza, dal 1895 al 1912, anno della morte. Qui hanno visto la luce la sistemazione di Myricae (1903), i Primi Poemetti (1897), i Canti di Castelvecchio (1903), i Poemi Conviviali (1904).

http://www.sistemamusealevalledelserchio.it/wp/casa-museo-di-giovanni-pascoli/

http://www.sistemamusealevalledelserchio.it/

http://www.barga.it/pascoli.html

https://www.visittuscany.com/it/attrazioni/la-casa-museo-di-giovanni-pascoli-a-barga/

Chi èra Giovanni Pascoli
Giovanni Pascoli (San Mauro di Romagna, 31 dicembre 1855 – Bologna, 6 aprile 1912) è stato un poeta, accademico e critico letterario italiano, figura emblematica della letteratura italiana di fine Ottocento, considerato insieme a Gabriele D'Annunzio, il maggior poeta decadente italiano, nonostante la sua formazione eminentemente positivistica....

https://it.wikipedia.org/wiki/Giovanni_Pascoli

Selected Attractions in Barga town Garfagnana (Lucca) What to see Best hidden gems around Lucca in Tuscany.
Tops thinks to do and see in Barga town Garfagnana
Selected websites sightseeing Barga town in Garfagnana (Lucca) Experiences Tourist guides travel blogs in Barga town Garfagnana (Lucca) Travel guides & Top sights in Barga town Garfagnana
Siti selezionati per scoprire il paesino di Barga in Garfagnana
Itinerari e Cosa vedere a Barga in Garfagnana (Lucca)
Cose da fare a Barga Garfagnana (Lucca) - Itinerari percorsi Guide turistiche Attrazioni a Barga in Garfagnana (Lucca)
Siti turistici per a Barga in Garfagnana (Lucca)

https://www.discovertuscany.com/it/garfagnana/barga.html

http://www.barga.it/

https://www.prolocobarga.it/

https://www.giannellachannel.info/barga-garfagnana-toscana-cosa-vedere/

https://tuscanyplanet.com/barga-cosa-vedere/



The Garfagnana is a historical and geographical region of central Italy, today part of the province of Lucca, in Tuscany.
It is the upper valley or basin of the river Serchio, and thus lies between the main ridge of the Northern Apennines to the north-east and the Alpi Apuane to the west.
The principal towns are Castelnuovo di Garfagnana and Barga.

The Garfagnana is a mountain area in the north-western stretches of Tuscany, situated between the Apuan Alps and the Tosco-Emiliano Apennines.
It’s a wild, broad valley covered in woods and lapped by the waters of the Serchio River.
Due to its variety of landscapes, the Garfagnana is home to two nature parks:
the Apuan Alps Park and the Appennino Tosco-Emiliano National Park.
The area is divided into 16 municipalities, each one with its own distinctive features and undiscovered gems.

La Garfagnana è una regione della provincia di Lucca compresa tra le Alpi Apuane e l'Appennino Tosco emiliano
Confinante a Nord con la Lunigiana, a Ovest con la Versilia e la provincia di Massa, ad Est con la regione Emilia-Romagna (provincie di Modena e Reggio Emilia) è interamente attraversata dal fiume Serchio e dai suoi molti affluenti ed è ricchissima di boschi.
Amministrativamente divisa in 16 piccoli comuni ha come centro principale Castelnuovo di Garfagnana, situato nel fondovalle.

La Garfagnana è un'area storico-geografica della provincia di Lucca, in Toscana, compresa tra le Alpi Apuane e la catena principale dell'Appennino Tosco emiliano.
Confinante a nord con la Lunigiana, a ovest con la Versilia e la provincia di Massa, a est con la regione Emilia-Romagna (province di Modena e Reggio Emilia) e a sud con la Media Valle del Serchio, è interamente attraversata dal fiume Serchio e dai suoi molti affluenti ed è ricchissima di boschi, con un'altitudine che varia tra i 132 e i 2054 metri s.l.m..

La Garfagnana con le sue montagne ed i suoi boschi è una fertile vallata ricca di storia e tradizioni, che, attraversata dal fiume Serchio e dai suoi affluenti, separa le Alpi Apuane dall'Appennino Tosco Emiliano.
L'influenza di due ambienti così diversi ha favorito lo sviluppo di un paesaggio insolito e particolarmente affascinante, non solo dal punto di vista geografico ma soprattutto da quello culturale.
Ad un passo dalle città d'arte di Lucca, Pisa e Firenze, la Garfagnana presenta un ambiente naturale incontaminato di straordinaria bellezza, nel quale è possibile immergersi completamente, percorrendo a piedi, a cavallo o in bici, i numerosi sentieri della vallata oppure incamminandosi lungo le antiche mulattiere, che portano alla scoperta di caratteristici borghi, delle tradizioni e della storia di questa terra.

La zona della Garfagnana non è una regione vera e propria eppure ha una precisa identità storico-geografica che l’ha resa una meta molto popolare per vari motivi: per i suoi paesaggi molto diversificati, per il suo folklore molto particolare e naturalmente per le sue tradizioni gastronomiche che riflettono l’economia agricolo-montana che ha sempre caratterizzato quest’area dell’Alta Toscana.
Oggi la Garfagnana è una delle zone più affascinanti e inesplorate d’Italia, una riserva naturale impreziosita da borghi medievali che offre tantissimo, sia dal punto di vista paesaggistico che da quello gastronomico: e quindi una bella guida con i migliori ristoranti della Garfagnana fa sempre comodo.

Parco Nazionale dell'Appennino
L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.

http://www.parcoappennino.it/

Altri Paesi medievali

Castelnuovo di Garfagnana
https://www.castelnuovodigarfagnana.info/

Bagni di Lucca
Località termale con celebri edifici Liberty. Sede del più vecchio casinò d'Europa.
https://www.termebagnidilucca.it/

Castiglione di Garfagnana
http://castiglionegarfa.altervista.org/

Altre Attrazioni in Garfagnana (Lucca)
Siti turistici per la Garfagnana (Lucca)


https://en.wikipedia.org/wiki/Garfagnana

https://it.wikipedia.org/wiki/Garfagnana

https://www.visittuscany.com/en/ideas/16-towns-to-visit-in-garfagnana/

http://www.qgarfagnana.it/

http://www.tuttogarfagnana.it/

http://www.turismo.garfagnana.eu/

https://www.discovertuscany.com/it/garfagnana/itinerario-da-lucca-in-garfagnana.html

Condizioni Meteo a Barga e Garfagnana Weather Conditions Local Weather Forecasts in Barga town of Garfagnana (Lucca)

https://www.ilmeteo.it/meteo/Barga

https://www.meteogiuliacci.it/meteo/barga

https://www.worldweatheronline.com/barga-weather/toscana/it.aspx

Where to stay in Barga Garfagnana (Lucca) ?
Dove soggiornare in Barga Garfagnana (Lucca)?
¿Dónde alojarse Barga Garfagnana (Lucca)?

Online Booking reservations by Booking.com & Welcometuscany.it
https://www.booking.com/alberghi/city/it/barga.it.html?aid=1774244

Luoghi del gusto in Garfagnana (Lucca) Ristoranti e locali nella Garfagnana dove mangiare in Garfagnana il cibo la cucina le ricette i piatti tipici della Garfagnana.
Places of taste in Garfagnana (Lucca) Restaurants and clubs in Garfagnana
where to eat in Garfagnana (Lucca) the food of Garfagnana the cuisine the recipes the typical dishes of Garfagnana.

https://quisine.quandoo.it/guide/migliori-ristoranti-garfagnana/

http://www.tuttogarfagnana.it/ristoranti_consigliati_in_garfagnana.html

http://www.qgarfagnana.it/ristoranti.html

Dove mangiare a Castelnuovo di Garfagnana

https://gastroranking.it/ristoranti/toscana/lucca/castelnuovo-di-garfagnana/

http://www.turismo.garfagnana.eu/it/mangiare/comune:Castelnuovo-di-Garfagnana.html


Ricette regionali e piatti tipici della Garfagnana prodotti tipici della Garfagnana (Lucca) cucina garfagnina

La gente di montagna non ha mai avuto molto tempo da passare ai fornelli
Assorta com'era e come è dietro al lavoro dei campi e nei boschi, alle stalle o ai pascoli di montagna. Ecco allora una cucina frugale, ma ricca e sostanziosa, con molti piatti unici, una cucina che risponde alle precise esigenze di una intensa vita quotidiana.
Non per questo mancano i sapori, le armonie che qui vengono esaltate dalla genuinità e dalla qualità degli ingredienti.
L’aria, la terra , le acque conferiscono ai prodotti caratteri gustativi inimitabili, ma dietro ognuno di essi si potranno scoprire tradizioni secolari, riti e momenti che coinvolgono lo scorrere lento del tempo in questa valle così ricca di profumi e di colori....

La cucina tradizionale garfagnina è, come tutte quelle di origine contadina, semplice negli ingredienti e nella preparazione
Più ricco era il cibo nei giorni festivi e nelle grandi ricorrenze quando, anche sulle tavole dei contadini, comparivano gli arrosti, gli stufati di carne, vari dolci e il vino delle cantine ben fornite.
Questa sostanziale semplicità si trova ancora oggi in molti piatti dai gusti genuini e dai sapori antichi che esaltano il meglio della produzione agricola locale.

http://www.turismo.garfagnana.eu/it/prodotti.html

http://castiglionegarfa.altervista.org/i-prodotti-tipici.html

http://www.farrodellagarfagnana.it/
Price: N/A
Suggestion 251258
Expire in
44 weeks, 6 days
welcometusca
Contacts Availability Reservations Booking Website

 Questions Answers - Login Required

No questions answers have been posted.

Other

< Previous  Next >