Castelfiorentino Florence a Village on the Chianti hills of Valdelsa
since 27.11.2019 11:20
N/A
[  INFOS CONTACS RESERVATIONS ]

  Suggestion 238581         visits 2699

  • castelfiorentino_town.jpg
  • castelfiorentino700.jpg
  • municipio Castelfiorentino Florence.jpg
  • Presepe Castelfiorentino la via dei presepi.jpg

 Video

Castelfiorentino is a town in the Valdelsa, immersed in a countryside that welcomes visitors with its gentle landscape and rich historical-artistic heritage.
Castelfiorentino represents Valdelsa's natural crossroads.
It is situated in an optimous position on the Chianti hills, in the heart of Tuscany.
In the last few years the town has witnessed a great increase in its population, so much that it has become an important reference point for the area's tourist trade economy.

In the area around Castelfiorentino, a visit to the Chapel of the Madonna della Tosse, in Dogana, is highly recommended.

Castelfiorentino is situated in the administrative district of Empoli-Valdelsa, between the Arno River Valley and the northern side of Elsa Valley.
In the Middle Ages this area surrounded two extremely important ways, Via Francigena and Via Volterrana, which were transition points for pilgrims and wayfarers coming from the North of Europe to Rome.
The village of Castelfiorentino was built near the crossroads, over an ancient Roman settlement, called Timignano. It was Feud of Cadolingi and later belonged to Counts Alberti: in the XII century, Castelfiorentino was preempted by the bishop of Florence and underwent the conflicts between Church and Emperor and between Siena and Florence, of which it used to be a very important outpost. For that reason it became official seat of the Podestà, obtained the priviledge of the red lily on its flag and the name turned into Castelfiorentino in 1149.

Visitors can admire some of the aforementioned frescoes by Benozzo Gozzoli.
From here, the small but evocative village of Castelnuovo d’Elsa, an autonomous commune in the Middle Ages, is just a short journey away.

Caratteristico centro storico cittadino e soprattutto il punto di riferimento per gli abitanti di Castelfiorentino, cioè da Piazza Gramsci nella quale si può ammirare il Teatro del Popolo fatto costruire nella seconda metà del 1800 ed inaugurato nel 1867 con l’opera La Norma del celebre compositore Vincenzo Bellini.
La particolarità di questo teatro risiede nel fatto di essere l’unico rimasto ancora in piedi in tutta la Valle D’Elsa risalente al 1800.
Visitando il Centro Culturale Comunale è possibile ammirare una stupenda serie di opere d’arte come gli affreschi staccati e alcuni schizzi a firma del pittore fiorentino originario di Scandicci, Benozzo di Lese di Sandro vissuto nell’epoca d’oro del Rinascimento italiano e soprattutto fiorentino.
Sempre nel Centro Culturale Comunale, è possibile ammirare una fornita biblioteca storica chiamata Biblioteca Vallesiana.

Situato nell’incanto della Val d’Elsa, Castelfiorentino era anche una tappa sulla Via Francigena, l’antica strada dei pellegrini, che portava fino a Roma dall’Europa centrale.
Per questo il villaggio di un tempo si è evoluto in una cittadina vivace e che ancora mantiene la sua identità medievale, all’interno di un suggestivo contesto caratterizzato da dolci colline e da una natura incontaminata.

Tra le manifestazioni folcloristiche più importanti, quella maggiormente significativa è il Palio di Castelfiorentino, che non si basa su corse di cavalli, come quello di Siena, ma su competizioni sportive.
Ha luogo in un fine settimana di giugno, per una serie di eventi dedicati alla sfilata dei carri, alla staffetta, al tiro alla fune, alla palla avvelenata, a ruzzola la balla e così via..
Il piatto tipico più noto è sicuramente la trippa di Castelfiorentino, ma qui si possono trovare, nei tanti ristoranti e nelle trattorie, tutti i più deliziosi prodotti della Val d’Elsa e di tutta la Toscana.

Sorta sui resti di un insediamento romano, il borgo fu prima feudo dei Cadolingi e poi dei Conti Alberti fino a quando, nel corso del XII secolo, non entrò a far parte dei possedimenti del vescovo di Firenze. A causa della sua posizione a breve distanza dai confini con i territori di Pisa e Siena, Castelfiorentino acquisì rapidamente una grande importanza strategica per la città di Firenze.
A testimonianza di questo ruolo abbiamo il nome Castelfiorentino che fu attribuito dai fiorentini nel 1149 (prima la città si chiamava Castelvecchio) e la presenza del giglio di Firenze nel gonfalone della città.
Lungamente coinvolta nelle guerre fiorentine, nel 1260 la città ospitò la firma della pace tra Firenze e Siena all’indomani della battaglia di Montaperti.
Nel 1521 però la città fu quasi distrutta dalle truppe dell’impero spagnolo; da quel momento la città visse un lungo periodo di decadenza che si arrestò solo nel Settecento con i Lorena alla guida del Granducato di Toscana.


SELECTED WEBSITE ABOUT CASTELFIORENTINO FLORENCE TUSCANY

http://www.key4chianti.com/itinerari-in-toscana/castelfiorentino-in-val-delsa/

https://www.borghiditoscana.net/castelfiorentino/

https://luoghidavedere.it/luoghi-da-vedere-in-italia/cosa-fare-e-cosa-vedere-in-toscana/borghi-belli-vicino-firenze_9692

Booking accommodations in Castelfiorentino by booking.com
https://www.booking.com/searchresults.en.html?city=-114425

https://tuscanyplanet.com/castelfiorentino-cosa-vedere/

https://www.summerinitaly.com/guide/castelfiorentino
Price: N/A
Suggestion 238581
Expire in
127 weeks, 5 days
hoteldiscoun

 Questions Answers - Login Required

No questions answers have been posted.

Other

< Previous  Next >